Piangere non serve a niente (?)

Piangere non serve a niente

In terapia si piange, moltissimo. Ho il cassetto pieno di fazzoletti di carta di scorta.La cosa che più mi colpisce è che molti si scusano quando piangono, mentre mai verrebbe in mente di scusarsi per una risata. Perché? Qual è la differenza? Non si tratta pur sempre di emozioni? In linea teorica sì, le emozioni sono…

Continua a leggere…

La paura dell’abbandono: cos’è, perché, cosa fare

paura dell'abbandono

Parto subito dicendo che ho passato davanti a questa riga bianca un sacco di tempo. Già, perché la paura dell’abbandono è diffusissima, ma definirla è decisamente meno semplice, contenendo infinite sfumature sottilissime. In generale, la paura dell’abbandono è ben più della paura di rimanere da soli: è la paura di PERDERE una o più figure…

Continua a leggere…

Chi è capace di prendersi del tempo per sé?

Chi è capace di prendersi del tempo per sé?

Nella maggior parte delle storie che ascolto c’è poco spazio per se stessi. In genere, c’è una lunga lista di doveri e impegni a cui star dietro, mentre il tempo per i propri bisogni viene al massimo sognato e ampiamente desiderato, senza trovare mai un tempo vero. Tempo fa avevamo parlato delle motivazioni per cui…

Continua a leggere…

La gabbia dell’essere forti

La gabbia dell'essere forti

Puntualmente, arriva una paziente (sì, in genere son donne) che mi dice: “Mi dicono sempre che io sono forte. Sì, ok, ma anche io ho i miei momenti no, solo che non posso mai mostrarmi debole, perché gli altri si aspettano da me che io ce la faccia sempre. Mi dicono che sono forte, ma…

Continua a leggere…

Intervista | Affrontare la fine di una storia

Affrontare la fine di una storia

Come si supera la fine di una storia? E’ davvero possibile uscirne più forti di prima come si sente dire? Certamente! Tuttavia, bisogna sempre tener presente di quale impatto quella storia e la chiusura di quella storia abbiano avuto su di noi. Non credo ci siano delle regole preconfezionate per affrontare la chiusura di una…

Continua a leggere…

Intervista |”Perché ha così bisogno di essere una vittima sacrificale?”

Intervista Perché ha così bisogno di essere una vittima sacrificale

Oggi vi propongo un’intervista sotto una forma un po’ diversa dal solito. Verso la fine del percorso, in genere quando ci rendiamo conto che le cose vanno meglio e possiamo dilatare il tempo tra una seduta e l’altra, propongo ai pazienti di fare un bilancio. Si tratta di un seduta in cui mettiamo nero su…

Continua a leggere…

Allenare la flessibilità: tips pratiche

Allenare la flessibilità: tips pratiche

Lo so, con questa storia della flessibilità vi rompo le scatole quotidianamente. Questo TeaPost, però, è giustificato perché me lo avete chiesto proprio voi durante il sondaggio di Agosto: “Cosa vi interesserebbe approfondire?“. Non potete immaginare quale sbarluccichio abbiano avuto i miei occhi davanti alla richiesta: “Qualche tips pratica per aumentare la flessibilità“. O per…

Continua a leggere…

5 libri da portare in vacanza

5 libri da portare in vacanza

Ultimo TeaPost prima della pausa estiva. Ho, quindi, pensato di suggerirvi qualche libro da leggere sotto l’ombrellone o sul divano o in metropolitana (c’è anche chi, ad Agosto, non andrà in vacanza). Non sono libri nuovissimi, ma son libri che ho letto e che mi hanno dato alcuni spunti per riflettere su me stessa o…

Continua a leggere…

Vorrei avere tutto sotto controllo

Vorrei avere tutto sotto controllo

E’ il desiderio di molti: avere tutto sotto controllo. Qualcuno lo tiene più nascosto, qualcuno lo dichiara apertamente, in ogni caso la faccenda dell’avere tutto sotto controllo crea innumerevoli ansie (nei casi peggior, è alla base degli attacchi di panico e/o di fame nervosa). Piccola nota: quando abbiamo un attacco di panico, pensiamo di perdere…

Continua a leggere…

Chi è capace di rilassarsi?

Chi è capace di rilassarsi?

Siamo tutti bravi ad affermare di aver bisogno di un periodo di relax, soprattutto in periodi come questo, quando abbiamo un intero anno di studio/lavoro sulle spalle. Quanti, tuttavia, sono DAVVERO capaci di rilassarsi? Se dovessi fare una stima sulla base dei miei pazienti, direi pochi! Molti partono con le migliori intenzioni, ma chissà come…

Continua a leggere…

Page 2 of 8